Il tempo fermo


«Il lockdown durava già da qualche settimana e la giornata non preannunciava nulla di diverso.
 
Era una Domenica un po’ grigia e senza vento. Di quelle in cui l’aria sembra fermarsi sospendendo ogni cosa.
 
Guardavo il mare col naso appiccicato alla finestra nella speranza che potesse riprendere presto il suo colore.
Quella tavola grigia e inanime mi inquietava. Si aggiungeva al silenzio che invadeva le strade, alla solitudine dei marciapiedi e ai gabbiani che si impadronivano della città deserta.
 
Dopo essermi seduto davanti al pc con quella strana malinconia ancora nelle viscere, le mie dita cominciarono a muoversi sulla tastiera. Da sole e senza alcun controllo.
 
Ora mi ritrovo in buona compagnia all’interno di un libro che raccoglie le emozioni di quei giorni, le sensazioni più intime, e perché no, le fantasie che ci hanno aiutato a superare quel dannato e lungo lockdown» 

Informazioni su Antonello Bombagi

Nato a La Maddalena nel 1962, vive ad Alghero dove si è sposato nel 1994 con Irene, diventando padre di Lorenzo e Roberto. Divide la sua vita professionale tra il lavoro nell'azienda di famiglia e la scrittura. Copywriter, blogger, scrittore e giornalista, ama scrivere di ciò che vede, lo incuriosisce e lo appassiona, nel suo girovagare continuo alla ricerca di emozioni da vivere.

Lascia un commento