Prima o poi arriva per tutti.

È quel momento in cui le gambe tremano per la paura e il cuore ha voglia di saltar fuori per rimbalzar lontano. 

Lo si sente in gola, nelle tempie; mentre un’ondata di freddo improvvisa comincia a gelare il capo, facendoci sudare sulla fronte e lungo la schiena. 

La paura è infida;

ha il volto benevolo e l’animo maligno.

O te la fai amica o ti annienta. E c’è poco tempo per farlo; forse solo un istante, ma bisogna provarci!

Occorre fermarsi ad ascoltarla. Raccoglierla, prenderla in grembo, accarezzarla, ma poi proseguire per dove si sa di dover andare!

Solo tu sai quello che devi fare. E allora fallo e basta!

Antonello 😉

Lascia un commento