Antonello Bombagi


Informazioni su Antonello Bombagi

Nato a La Maddalena nel 1962, vive ad Alghero dove si è sposato nel 1994 con Irene, diventando padre di Lorenzo e Roberto. Divide la sua vita professionale tra il lavoro nell'azienda di famiglia e la scrittura. Copywriter, blogger, scrittore e giornalista, ama scrivere di ciò che vede, lo incuriosisce e lo appassiona, nel suo girovagare continuo alla ricerca di emozioni da vivere.

work in progress
Il romanzo in corso d’opera * Madagascar, 11 agosto 2011. Jonas Sunborn deve assistere Francesco, suo amico e medico personale, nella fase d’avvio dei lavori per un nuovo ospedale  a Fianarantsoa. Ex architetto, travolto da un doloroso passato, Jonas sa bene che l’invito dell’amico non è casuale, ma mira ad offrirgli una chance di riscatto […]

Work in progress…


«Il lockdown durava già da qualche settimana e la giornata non preannunciava nulla di diverso. Era una Domenica un po’ grigia e senza vento. Di quelle in cui l’aria sembra fermarsi sospendendo ogni cosa. Guardavo il mare col naso appiccicato alla finestra nella speranza che potesse riprendere presto il suo colore.Quella tavola grigia e inanime mi inquietava. […]

Il tempo fermo


quel pomeriggio di ritorno dal mare...
Quel pomeriggio un temporale estivo li sorprese durante il cammino di ritorno dal mare. Gli altri si erano messi a correre per arrivare più in fretta alla fermata dell’autobus, ma Lalla aveva terrore dei tuoni e Toni lo sapeva. Si infilò veloce in quel casolare vuoto e disabitato da tempo. All’esterno la natura si era […]

Il casolare abbandonato



giornata mondiale dell'ambiente
Con una tradizione consolidatasi negli ultimi 47 anni, il 5 di giugno ricorre la giornata mondiale dell’ambiente. La prima edizione si era aperta al grido di “Only One Earth”, per cercare di svegliarci dal torpore in cui eravamo sprofondati dopo decenni di crescita economica. Ma a distanza di tante edizioni l’unica cosa che pare essere […]

Giornata mondiale dell’ambiente, sono 47


sigari
Era una di quelle sere di mezza estate in cui aspetti la notte per respirare un po’ d’aria fresca. E quel giorno aveva fatto davvero molto caldo. Mi ero incontrato a cena con alcuni vecchi amici e dopo i saluti di commiato decisi di andare a casa seguendo un percorso alternativo. Più lungo, ma anche […]

Una scatola di sigari e un ...


festa del primo maggio
C’era un tempo in cui la festa del primo maggio aveva un senso diverso da quello odierno. In quell’epoca i beni di consumo erano per lo più “materiali” e la società si divideva fra chi li produceva e chi invece li consumava. Da una parte quindi imprenditori di tipo industriale che per diventare tali dovevano […]

La festa del primo maggio, e ...



Pais - presidente Consiglio regionale della Sardegna
Lo afferma il presidente in carica del consiglio regionale della Sardegna Michele Pais, costretto alla rettifica in corsa. Nella giornata di ieri aveva onorato le celebrazioni per il 25 aprile con un messaggio affidato alla pagina facebook dello stesso consiglio. Ma nel testo divulgato, mancavano riferimenti espliciti alle motivazioni della celebrazione. E sul web scoppia […]

Pais, “La Liberazione è incontestata e ...


25 aprile (nella foto il palazzo della regione a Cagliari)
Le olimpiadi sono state rinviate di un anno, i campionati sportivi sospesi; ma la festa del 25 aprile è troppo importante per essere rimandata a tempi migliori. 25 aprile, la liberazione corre sul web Così devono aver pensato i promotori della manifestazione, che per quest’anno l’hanno voluta trasferire dalle piazze al web. “È il Natale […]

25 aprile, la liberazione corre sul ...


notte di primavera
Il rischio che correva era grande, nessuno doveva sentire. E accostato il portone con la massima attenzione, si tuffò nella notte scura. Ettore avanzava guardingo, camminando così vicino ai muri dei palazzi da strusciarci contro. Ben presto sentì una goccia di sudore colare lungo la tempia. La tensione era massima e quel cappellino di lana […]

Una notte di primavera



Le parole (di Charles Bukowsky)
Le parole non hanno occhi né gambe,non hanno bocca né braccia,non hanno viscerie spesso nemmeno cuore,o ne hanno assai poco. Non puoi chiedere alle paroledi accenderti una sigarettama possono renderti più piacevoleil vino. E certo non puoi costringere le parolea fare qualcosa che nonvoglion fare.Non puoi sovraccaricarlee non puoi svegliarlequando decidono di dormire. A voltele […]

Le parole (di Charles Bukowsky)


salute (nella foto il ministro Speranza)
Egregio sig. Ministro, mi permetto di scriverle per portare alla sua attenzione un caso che mi sta particolarmente a cuore, date le mie origini Maddalenine. E aggiungo che se avessi avuto la sfortuna di nascere da un’altra parte la questione mi sarebbe stata cara comunque; visto che attiene alla negazione di un diritto fondamentale della […]

Lettera aperta al Ministro della Salute


punto nascite la maddalena
Lo affermava l’onorevole Giagoni in un post pubblicato sul suo profilo facebook lo scorso 30 gennaio. Una dichiarazione che proseguiva con i ringraziamenti all’assessore Nieddu “per aver tenuto fede a questa promessa”. All’annuncio era stato fornito ampio credito da “Ansa Sardegna” e “Gallura Oggi”, con un “rilancio” del giorno successivo. E tuttavia a oggi i […]

“Punto nascite La Maddalena, pronta la ...



secchiello
Quel giorno il profumo del mare mi arrivava forte insieme ad una miriade di finissime goccioline. Il libeccio prima gonfiava le onde e poi ne spettinava le creste nebulizzandole nell’aria e io mi divertivo ad osservarne le traiettorie sfumate e imprevedibili. “Il mare è sempre bello” pensavo “Peccato che quand’è così sputi sulla spiaggia rifiuti […]

Il secchiello rotto, sulla spiaggia



Lo studio era grande, ma tutto sommato semplice ed accogliente. Un grande libreria occupava due intere pareti da sopra a sotto. Una più piccola era posta proprio vicino a lui. A portata di mano, di fianco alla grande scrivania in legno. Il notaio vi sedeva dietro e all’inizio mi guardava con sospetto da sopra gli […]


Una settimana fa a quest’ora, più o meno, decidevo di lanciare questo gruppo nel mare magnum del web. Sono passati solo 7 giorni, ma sono stati credo i più intensi della mia vita. Contando le ore di sonno, credo di aver dormito in tutto quanto prima dormivo in una sola notte. Il resto l’ho passato […]

Ho cominciato questa avventura da solo, ma vorrei arrivare a destinazione con tutta la Sardegna. Anche con quella parte che oggi non ci crede. Quella che sghignazza, offende, deride. Quella che furbescamente ha cercato di impadronirsi del progetto, che non è mio, ma di tutti noi. Non ho inventato nulla, non ho scritto nulla. Mi […]

la favola triste di Nina Serrano
Quando Nina arrivò in Sardegna i suoi grandi occhi verdi erano tornati dolci; come da bambina. Nella valigia che portò con se aveva messo solo poche cose e di scarso valore; quelle importanti, le aveva riposte nel cuore. E oltre all’amore per quell’uomo, che l’aveva strappata alla paura e alla miseria, c’era l’intera speranza di […]

Nina e la favola triste