About me


Nato isolano

«Amo parlare di ciò che vedo e scopro ogni giorno, in questo viaggio affascinante e misterioso che è la nostra vita».

La Maddalena

La Maddalena, Cala Gavetta

Sono nato a La Maddalena, uno dei luoghi più suggestivi e incantevoli che abbia potuto conoscere.

Pur non avendoci mai vissuto, se non per brevi periodi, non posso stare troppo tempo senza tornarci almeno per qualche giorno.

Il fascino di quei luoghi ti entra dentro, facendo di te un portatore sano di bellezza a spasso per il mondo. Ma anche la bellezza, tuttavia, alla lunga tende a sfiorire e così, vuoi o non vuoi, senti il bisogno di tornare indietro a fare “il pieno”; prima che sia troppo tardi.

I primi anni

Nei primi anni di vita, ho vagato per la Sardegna, appresso ai numerosi trasferimenti della mia famiglia. Da La Maddalena a Baunei, poi Orosei, Bosa, Macomer;  per approdare infine ad Alghero, dove vivo, scrivo e lavoro.

Ad Alghero sono cresciuto. Ho giocato, studiato, gioito; e sofferto: quando sono andato a Pisa per continuare gli studi.

Ad Alghero sono tornato, quando ho capito che non ero fatto per diventare ingegnere.

Da quando ho smesso di andare all’università, ho finalmente incominciato a studiare. Quello che mi piace, mi incuriosisce, mi appassiona.

Una parentesi Tedesca

Colonia

La città di Colonia, in Germania

Sono finito in Germania, dove ho studiato quella loro lingua incomprensibile e rischiato di non tornare più indietro.

Una bella mora, però, mi ha fatto cambiare idea e programmi. Tornato ad Alghero, l’ho sposata (ops! Ci siamo sposati…)

In generale, comunque, ho trascorso una vita a cercare di nascondere le mie vere passioni, le mie reali inclinazioni. Per accorgermi infine, che ciò che nascondevo, era la parte migliore di me.

L’emozione di scrivere

Così, dopo aver passato una vita a costruire o guidare imprese commerciali, ho ripreso a scrivere. Ad emozionarmi e, spero, ad emozionarvi.

A 55 anni, dopo due anni di tirocinio, proprio nel giorno del mio compleanno (sarà un segno?), ho ottenuto l’iscrizione all’albo dei Giornalisti Pubblicisti della Sardegna. Nello stesso tempo, ho finito di scrivere il mio primo romanzo. Ora è in fase di revisione e spero di arrivare presto alla sua pubblicazione.

Scrivo anche per alcuni blogs e per un quindicinale d’informazione locale (Alghero Eco). Ma, soprattutto, scrivo per me, perché mi piace. Mi mette in comunicazione con l’universo. Racconti, appunti di viaggio, pensieri, emozioni.

Con la mia agenzia (Agorab), invece, mi occupo di comunicazione aziendale, ufficio stampa conto terzi, copywriting, press release e tante altre belle cose

Il tempo libero

Nel tempo libero, scatto fotografie, viaggio e continuo ad impegnarmi nella ditta di famiglia (HABBY).

Faccio anche tutte le altre cose che fanno gli uomini. Compreso dedicare tempo alla famiglia e la Domenica andare a vedere la partita di Rugby. E spesso, le due cose coincidono…

Family

Da sinistra: mio figlio Lorenzo, mia moglie Irene, mio figlio Roberto

Continua. Ma non so ancora quando e come

Ciao e a presto, Antonello

(Ultimo aggiornamento 10/08/2018)